Come valutare un abbonamento Internet

La grande disponibilità di offerte di accessi a Internet e l'avvento dei comparatori di prezzo, hanno generato grande confusione negli utenti finali che sono sempre più indecisi sul servizio da scegliere oppure – sbagliando di grosso come si vede di seguito – sono orientati soltanto al prezzo più basso, non conoscendo le insidie che si nascondono dietro tariffe troppo low cost per poter garantire un servizio degno di tale nome.

Quando si deve valutare un abbonamento a Internet, è quindi necessario prendere in esame diversi aspetti. Il primo è la tecnologia con la quale il servizio viene erogato e a seguire viene la disponibilità di quella tecnologia presso la propria sede, sia essa una casa, un negozio o un ufficio. Per ciò che riguarda la tecnologia di erogazione, si veda questo articolo in cui si spiegano le principali tecnologie disponibili e come riconoscerle se il provider adotta la denominazione voluta dall'Agcom, Autorità per le Garanzie nelle Comunicazioni.
Internet Provider
Stabilito questo, bisogna leggere con attenzione tra le righe delle offerte e capire cosa offre davvero il provider e se ci saranno spiacevoli equivoci e brutte sorprese nella bolletta telefonica. Vediamo quindi quali sono i punti più critici di un tradizionale abbonamento a Internet.

- Ci sono vincoli contrattuali e (salate) penali per dare disdetta in anticipo rispetto al vincolo?
- Ci sono costi di disattivazione prima, durante e dopo il periodo minimo contrattuale?
- C'è un costo di attivazione, spesso nascosto nel canone e vincolato fino a 4 anni?
- Viene fornito un modem router WiFi? Se sì, è obbligatorio o facoltativo? É in vendita obbligatoria (proibito dall'Agcom!) o in comodato d'uso? Che garanzia viene offerta sull'hardware fornito?
- Ci sono servizi accessori ma obbligatori, spesso nascosti nel canone e vincolati fino a 4 anni?
- Ci sono costo per l'eventuale installazione onsite degli apparati?
- Il provider, nella sua storia recente, ha "rimodulato" cioè aumentato i canoni mensili degli accessi a internet anche e soprattutto ai vecchi abbonati?
- Il servizio viene erogato con una Banda Minima Garantita per contratto?
- È disponibile un servizio di Backup Mobile 4G che entri in funzione automaticamente in caso di guasti?
- Che tipo di assistenza tecnica viene fornita, da chi viene erogata (Italia o call center esteri) e come è raggiungibile?
- Quali sono i tempi e le modalità di fatturazione (settimane, giorni o mesi reali)?
Vincoli Contrattuali e Penali
FibraVera offre i suoi abbonamenti a internet con i seguenti punti saldi: nessun vincolo contrattuale, nessun costo o penale per cambiare operatore, fatturazione mensile reale, Banda Minima Garantita, Backup Mobile 4G incluso nel canone per tutti gli accessi FFTH, assistenza tecnica 100% made in Italy e sempre raggiungibile via Numero Verde, Telefono fisso, Email e Whatsapp, modem router WiFi AVM Fritz!Box in comodato d'uso gratuito.

Se vuoi un accesso a Internet di qualità, garantito, senza vincoli, con grande assistenza e eccezionali servizi accessori, valuta bene il costo, scegli FibraVera!


Torna alla Home Page
Indice del Blog